Sentiero 65

Tratta
SP 130, tra Pollina e Castelbuono – Gole di Tiberio
Lunghezza percorso 
4 km
Tempo di percorrenza minima
1,30 ore
Difficoltà
E
Stagione consigliata
tutte le stagioni
Modalità di fruizione consigliata
Trekking

Sentiero lungo quasi 4 Km (tempo di percorrenza 1 ora e mezza circa) in un ambiente selvaggio ed incontaminato. Partenza nei pressi dell’Agriturismo Casale Margherita a circa 500 metri di sul livello del mare, si attraversano le contrade Montagnola e Birbieri arrivando così al primo P.O. da dove si può osservare il centro abitato di Pollina, il fiume e tutto il costone roccioso di Pizzo Aquila continuando a scendere si incontra un abbeveratoio chiamato “acqua di buffi ” (senza acqua).
L’ambiente circostante è ancora oggi ricco di allevamenti allo stato brado di bovini. Il 2° P.O. questo molto suggestivo, distante solo duecento metri dalla I° PO, con vicino il piano della Craperia e dove oltre il fiume Pollina con le sue anse sinuose, si può osservare nella sua interezza a tutto il costone roccioso di Pizzo Aquila che lo sovrasta.
Scendendo ulteriormente si incontra un bivio, imboccandolo a destra si va al passo della Carruba e subito dopo le case di Marcatagliastro, antico casale con baglio interno.
Prosegendo oltre le case di Marcatagliastro a sinistra, verso il Fiume Pollina, attraverso contrada Turnisia, si incontra Piano Frà Ginesio, ricco di olivi secolari, con oltre un centinaio di esemplari, qui vi è una grande vasca con acqua.
Superati questi rigogliosi ulivi, si arriva al P.O. 3 da dove si vedono le gole di Tiberio nella loro totalità e bellezza, ad una distanza in linea d’aria 300 metri circa, proseguendo ulteriormente si passa vicino ad una casa isolata e dopo 1 Km circa, in mezzo alla rigogliosa vegetazione mediterranea ed ulivi, si arriva alle gole lato nord (lato mare), in tutta la loro maestosità e bellezza, aspettando i gommoni per attraversarle.